Venezuela 2005

Il video dell' avventura in venezuela.

 

Partecipanti: Andrea Colombo, Daniele Vecchio, Marcello Parmigiani, Marco Merini.


Novembre 2005.

Appena arrivati a Caracas ci rendiamo conto che viaggiare con le canoe sui mezzi pubblici qui non e' facile; i bus non hanno portapacchi e ogni volta servono lunghe discussioni  e pagamenti di cospicui sovrapprezzi per poter portare con noi le nostre ingombranti compagne di viaggio. Ma e' comunque il modo piu' economico per muoversi e quello che ci consente di conoscere piu' gente e assaporare meglio il fascino dell'America Latina.

Nella notte arriviamo a Barinitas, splendida e tranquilla cittadina ai piedi delle Ande  nella parte nord-ovest del paese. La mattina, dopo una breve ricerca, abbiamo la fortuna di incontrare Victor Sanchez, che non e' un canoista ma conosce bene i fiumi perche' aveva gia' accompagnato Johnny Kern e soci nel '99.

Ci accompagna su quattro fiumi: il Santo Domingo, il Calderas,  il Siniguis e l'Acequia, tutti torrenti sul IV grado piuttosto lunghi 4 \5 ore e che scorrono in una fitta  e rigogliosa giungla equatoriale, ricca di uccelli e varie specie animali. Con lui passiamo giorni speciali, siamo anche suoi ospiti in una casa in riva al Siniguis e lontana da tutto  per una notte, in mezzo alla foresta  piena di rumori di ogni tipo.

 

Tra un fiume e l'altro, decidiamo di salire sulla teleferica di Merida, la pi lunga e alta al mondo. Ci porta fino a 4000m e poi camminiamo fino a 4800, dove una fitta nebbia ci blocca la strada. A quel punto sembrava di essere a casa a Milano in autunno: aiuto, meglio tornare indietro!  inevitabile il mal di montagna durante la discesa.

    



Lasciata Barinitas, due giorni di bus ci portano a Puerto Ayacucho, a sud del paese, in riva all'immenso Orinoco. Discendiamo le famose Raudales de Atures e Raudales de Maipures, potenti rapide gonfie dalle piogge cadute copiose quest'anno, con onde e buchi di dimensioni veramente fuori dal comune. Il fiume si divide in diversi canali, e' possibile cambiare rapide ogni giorno. Quando i vari rami si uniscono, pero', sembra di essere in mezzo a un oceano in tempesta; quasi non si vedono le sponde e si puo' solo sperare di non dover arrivare a riva in breve tempo, perche' sarebbe impossibile.



Un giorno discendiamo il tratto alto, partiamo da Samariapo in mezzo agli indios, caimani e pyranha, posto suggestivo e belle rapide. Il nostro autista Oscar, pero, resta in panne  e non arriva  in tempo allo sbarco ad aspettarci; finite le rapide, non vedendo Oscar,  proseguiamo  per lunghe ore pagaiando  sotto il sole a 35gradi e in acqua quasi ferma quando ci sorge il dubbio di aver passato lo sbarco. Fortunatamente passa una barca di pescatori, li fermiamo gesticolando e apprendiamo che lo sbarco era effettivamente 3 km a monte. Li imploriamo di portarci a valle con loro e  gentilmente decidono di caricarci, 4 canoisti e 4 canoe per 40km di acqua piatta. Si fermano su un'isola  a vendere del pesce a dei militari, noi scendiamo dalla barca e io chiedo al militare: - Por favor, donde somos aqui ? Venezuela o Colombia? E lui:  Colombia. (Accidenti, mi sembrava che la sua divisa fosse diversa dal solito.) gli rispondo: Gracias. E lui: Passapuertos, por favor. Ma porc.. Meno male che abbiamo i passaporti con noi ! i militari non fanno storie particolari, proseguiamo con i pescatori fino all'inizio delle altre rapide, che percorriamo in kayak fino a Puerto Ayacucho dove arriviamo all'imbrunire. Senza i pescatori avremmo dormito in fiume con  i caimani  farci compagnia. O noi a fare da cena a loro.

 


Lasciato l'Orinoco, ci riposiamo un giorno al mare, ma dopo mezza mattinata in spiaggia vorremmo gia' ripartire per Barinitas.. solo che le ferie sono finite.

Fogliettine

 

Testo Marco Merini Foto Daniele Vecchio e Marcello Parmigiani

 

 

Altre foto e un racconto piu dettagliato su: PLAYBOATING ITALIA

 

 

 

 

INFO fiumi VENEZUELA :
 
le uniche informazioni che avevamo erano che nel 1999 gli americani (Dunbar Hardy, Jonnie Kern,e Dustin Knapp )erano stati  in venezuela per scendere alcuni fiumi da allora nessuno piu stato visto in quelle zone
 
Il periodo ideale va da ottobre a novembre  quando le piogge stanno terminando, durante il periodo delle piogge tutto impraticabile tranne che per alcuni fiumi come Acequia e Siniguis che sono fattibili tutto l'anno e naturalmente l'Orinoco.
 
Se andate in zona Barinas chiedete di Victor Sancez ha un fuoristrada e conosce imbarchi e sbarchi ha anche alcune canoe che gli sono state lasciate dagli americani scrivetegli qui: kayakefra@gmail.com
 
per qualsiasi ulteriore  info Marcello parmar@tiscali.it
 
I fiumi che abbiamo fatto sono stati :
 

Rio santo Domingo 4ore e 30 di  discesa di 3\4 ww discreta pendenza con sassi che ostruiscono la visuale il tutto  immerso in una fittissima Jungla.
imbarco al ponte nelle vicinanze di Altamira, sbarco nei pressi di Barinitas.
 
Rio Calderas  5 ore 4 ww   rapide continue con 2 impraticabili e un  6ww
Imbarco al ponte a valle di   Caldera 2 ore circa da Barinas sbarco poco a monte della confluenza con il Santo Domingo, nei pressi  di Barinitas strada per  Barrancas
   
Rio Acequia  4 ore di  fiume di 3-4  WW bella pendenza, abbastanza  continuo nelle prime 3ore alla confluenza con il Siniguis fiume di  volume con una rapida di 4 ww  
Imbarco al ponte, sbarco alla statale Barinas-San Cristobal
 
Rio Siniguis  4ore e 3o di  3ww alcuni passaggi di 4ww immerso in una vegetazione  rigogliosa caratteristico per i sassi tondi e bianchi 
Imbarco passerella pedonale, sbarco strada statale Barinas-San Cristobal
 
Orinoco nei dintorni  di Puerto  Ayacucho
  
Raudales de Atures 2,30 ore di  discesa 3\4ww in un fiume che ha 3 volte la larghezza dello Zambesi  diviso da isole quindi ci sono vari canali, per scenderlo noi abbiamo mantenuto la  sponda venezuelana.  Imbarco Montana Fria, sbarco Puerto Ayacucho nel porto (15km)

 Raudales de Maipures 5 ww le  rapide pi grosse sono nella sponda Colombiana 2,30 imbarco Samariapo  sbarco alle prime abitazioni  circa 5km a valle di Samariapo. poi solo acqua piatta per circa 30km, fino all'inizio delle Raudales de Atures.

 

Map rio Acequia  rio Siniguis rio Curbati

Map ORINOCO tratto Raudales

Map rio santo Domingo Caldera

 

 

            

 

 

Vaya con Rios